Ospite

Area Comics

OSPITE

PASQUALE
DEL VECCHIO

Pasquale Del Vecchio, nato a Manfredonia il 17 marzo 1965. Laureato in architettura presso il Politecnico di Milano. Già dopo la maturità scientifica, inizia a muovere i primi passi da professionista, con la pubblicazione sulla rivista “1984” di alcune storie brevi. Collabora inoltre con “Il Giornalino” e realizza una storia sulle avventure in Africa di Walter Bonatti, di pugno dello stesso esploratore, pubblicata da Massimo Baldini Editore. Poi  il contatto con la Bonelli, che lo coinvolgerà nell’universo poliziesco di Nick Raider, sebbene la sua prima prova per la Casa editrice di via Buonarroti sia stata spesa per un episodio di Zona X mai pubblicato.  

Il vero e proprio esordio bonelliano di Del Vecchio, dunque, è da far risalire al 1993, con l’avventura del detective newyorchese “Duri a morire”, scritta da Gino D’Antonio, anche se due anni dopo si imbatterà nuovamente in Zona X, con un episodio firmato da Pier Carpi. Attualmente, Pasquale Del Vecchio, dopo aver realizzato dal 1997 al 2004 parecchi albi della serie “Napoleone”, è entrato stabilmente a far parte dello staff  di “Tex”.  

Contemporaneamente collabora anche con l’editore francese “Les Humanoides Associés”, per il quale  ha realizzato i primi 3 volumi di “Russell Chase”. Nel 2008 pubblica sulla rivista di viaggi “Meridiani” la serie a fumetti “Mary Diane” su sceneggiatura di Federico Bini. Le storie di “Mary Diane” sono state raccolte in volume dall’editore Claire De Lune nel 2009.  

Per Tex ha realizzato due storie scritte da Claudio Nizzi, una sceneggiata da Tito Faraci. Un ColorTex scritto da Roberto Recchioni ed un MaxiTex su testi di Mauro Boselli. 

Attualmente collabora a “Tex Willer”, la nuova collana che affianca il Tex classico. 

Ha realizzando la serie “ Blackline”  in due volumi per la casa editrice Le Lombard. 

Per la Dargaud ha realizzato il V volume della serie “WW2.2” dal titolo  Une Odyssée Sicilienne sceneggiata da Luca Blengino. 

Ha pubblicato per la Glènat la serie “Les Montefiore”, su sceneggiatura di Bec e Betbeder. 

Ha anche svolto per più di un decennio l’attività di insegnante presso la “Scuola del fumetto”  e la   “Scuola Superiore di Arte Applicata Del Castello Sforzesco di Milano”.Attualmente insegna all’Accademia di Belle Arti  “Acme” di Milano ed alla Scuola Internazionale di Comics di Milano.